Lost Planet 3

Lost Planet 3

Lost Planet: un giro inaspettato

Lost Planet 3 ci sorprende con un cambiamento radicale. Il terzo capitolo della serie è caratterizzato da missioni aperte, dal miglioramento delle competenze e da un diverso ritmo di gioco, il tutto condito dalle immagini del pianeta EDN III e dai suoi mostri: gli Akrid. Visualizza descrizione completa

PRO

  • Un buon cambiamento nella saga
  • Storia interessante
  • Ambientazione

CONTRO

  • Un po’ lento
  • Errori nella IA
  • Controllo del Meca

Molto buono
8

Lost Planet 3 ci sorprende con un cambiamento radicale. Il terzo capitolo della serie è caratterizzato da missioni aperte, dal miglioramento delle competenze e da un diverso ritmo di gioco, il tutto condito dalle immagini del pianeta EDN III e dai suoi mostri: gli Akrid.

Cambiamento radicale

Una delle sorprese più importanti del terzo capitolo la troviamo nel ritmo del gioco: molto più lento tanto nello sviluppo della trama quanto nello svolgimento delle missioni, dell’andirivieni con il robot Meca e degli incontri con gli Akrid.

Lost Planet 3 è un gioco con un tono serio, più intimo, con una storia che ruota intorno al protagonista e che si allontana dalla gioia dei personaggi del primo capitolo.

Le missioni principali, presentate in ordine, sono accompagnate da delle sottomissioni che possono essere portate a termine in qualsiasi momento, anche in contemporanea a quella principale, e che servono per migliorare le capacità e guadagnare denaro.

Meglio a piedi che con il Meca

Le due modalità di gioco a piedi o con il Meca, nel quale puoi entrare e uscire liberamente, funzionano abbastanza bene. Nelle tue passeggiate per EDN III e durante gli scontri con gli Akrid, dovrai prenderti cura del tuo robot ed evitare di danneggiarlo. Tuttavia, se i mostri dovessero romperlo, non succede nulla, il Meca è in grado di ripararsi da solo in pochi minuti.

Il robot non è nient’altro che un mezzo di trasporto e le lotte su di esso risultano abbastanza scoraggianti: sebbene disponga di braccia, purtroppo non ha delle armi in dotazione.

A piedi, invece, il controllo è più agile: puoi trasportare due armi di grandi dimensioni, la pistola ha munizioni infinite, disponi di granate e di alcuni strumenti come il gancio per arrampicarti o il lettore DNA per rilevare gli Akrid. Tuttavia se ci ti allontana troppo dal Meca si perderai la connessione al radar e allo schermo HUD.

Ad ogni modo, se combattere dal Meca risulta difficile, a piedi rischi di sprecare troppe munizioni cercando di colpire un nemico che si muove in modo troppo nevrotico. Gli scontri non sono per niente soddisfacenti rispetto alla trama decisamente più interessante.

Buono nel complesso, ma con alcuni difetti

Lost Planet 3 non convince molto dal punto di vista grafico, deludendo nelle visioni ravvicinate. Quando viaggi sul Meca, contempli il paesaggio ghiacciato di EDN III o combatti con gli Akrid, l’immagine è molto nitida e ben definita. Tuttavia, quando cerchi di avvicinarti agli oggetti, la grafica è sfocata e lascia molto a desiderare.

Nel complesso Lost Planet 3 offre un’ambientazione molto buona, una trama intrigante e un personaggio davvero carismatico.

Conclusione

Lost Planet 3 mi ha sorpreso per la sua trama divertente e interessante. Purtroppo il ritmo lento della storia si ripercuote sul resto del gioco e delle missioni. In generale, Lost Planet 3 ti farà passare dei bei momenti di gioco, durante i quali ti dimenticherai di alcuni errori (grafici, bug e così via).

Lost Planet 3

Download

Lost Planet 3